Sabato 23/10 ore 21:00

Domenica 24/10 ore 19:00

E20inscena

Di Alberto Barbi e Paolo Cecchetto

Con Alberto Barbi

Produzione esecutiva E20inscena

Produzione Ochner

Per assistere agli spettacoli è necessaria la tessera Arci. È possibile farla in loco al costo di 12 €.
Se possiedi un buono da cinque euro per vedere uno spettacolo della rassegna, scrivi a info@ondalarsen.org e ti verrà fornito il codice per poter comprare online il biglietto speciale.

12,00 € Intero

10,00 € Ridotto

Il ciclismo è un’epopea, con i suoi eroi, i suoi vincitori, i suoi caduti. Per anni nei bar ci si divideva tra Coppi o Bartali, Moser o Saronni. E poi d’estate tutti in spiaggia a sfidarsi con le biglie e le figurine dei grandi campioni.

Il giro d’Italia è un racconto, una storia di come siamo cambiati. Di come la società si evolve e si modifica, del culto del vincitore e del perdente. Negli anni intorno alla Seconda guerra mondiale due sfide affascinarono i tifosi. La lotta per il primo posto, Coppi e Bartali, e lo scontro per l’ultimo posto, Carollo e Malabrocca. Luigi Malabrocca, la maglia nera del giro d’Italia.

Un piccolo campione che capisce che non potrà mai lottare con i grandi del suo tempo, e allora decide di essere l’ultimo: la maglia nera del giro.

La sua diventa un’epica sfida per arrivare ultimo con trucchi, nascondigli e fughe in solitaria all’incontrario.
E la sua scelta gli attira la simpatia in un’Italia appena uscita dalla guerra, che ancora sa schierarsi con il più debole. A volte gli estremi si toccano.
Coppi e Malabrocca furono amici dall’inizio della carriera. Un racconto di una Italia molto diversa. Un racconto poetico e divertente, difficile e avventuroso come sa essere il ciclismo. Come è in fondo la vita.